Make your own free website on Tripod.com

Madonna

degli

Occhi

Prodigiosa immagine di Maria SS.ma che si venera nella chiesa di Collina di Pondo

 

Collina di Pondo, antica pieve del 1200, che lungo i secoli, causa il terremoto ha subito varie distruzioni e rifacimenti, essendo Parrocchia in un popolo non ricco, non è mai stata famosa per le sue opere d'arte.
Però nel nascondimento dei suoi monti, la Madonna l'ha scelta come rifugio per alleviare le pene di tanti sofferenti.
C'era un quadro di bella fattura, in un convento abbandonato sottostante l'attuale cellina lungo la strada che conduce dalla chiesa alla fonte dell'acqua degli occhi.
Il convento crollò e nessuno si curò di mettere in salvo le cose della chiesa.
Ci pensò la Madonna, facendo acquistare la parola e l'udito ad una ragazza sordomuta della Bastia, nella Pasqua del 1570, mentre pascolava le pecore in quella zona.
La tradizione dice che una bella Signora chiese un agnellino alla pastora; la fanciulla rispose che glielo avrebbe dato, prima però era necessario che lo avesse chiesto ai genitori.
Al racconto del fatto i genitori videro il miracolo.
Passando la voce ai vicini ed al Parroco, si recarono nel luogo dell'apparizione e con grande meraviglia nessuno vide la Signora, ma il quadro in mezzo ai ruderi con le pecore che gli facevano corona.
Capirono cosa significava quel miracolo, che quell'immagine doveva rimanere nella venerazione della gente; e come segno sensibile della sua particolare protezione, usando l'acqua della fonte che è nelle vicinanze, chiamata "fonte dell'acqua degli occhi", alle cui analisi nulla è risultato di medicamentoso, tante persone ricevono benefici per la salute degli occhi e vengono in questa chiesa per pregare ed intercedere dalla Madonna, la soluzione dei loro problemi morali e fisici.